MAPAFISH-MED

Mapping of marine protected areas and their associated fishing activities: Mediterranean and Black Seas

IRBIM, tra le altre attività è responsabile del case-study della AMP Isole Egadi (Mediterraneo centrale). In particolare, per caratterizzare l’AMP e le attività di pesca che lì insistono si stanno utilizzando tutte le informazioni già disponibili oltre ad attingere dalle autorità competenti, dalle banche dati AIS/VMS e dalla DCF dell’UE. Inoltre, si stanno realizzando interviste con i pescatori ed altri attori capaci di esternare la percezione della comunità locale sull’area marine protetta sia essa positiva che negativa. Il nostro obiettivo è accrescere la conoscenza su

1) le attività di pesca che si svolgono nell’AMP delle Egadi e nelle loro vicinanze;
2) come le attività di pesca e i mezzi di sostentamento dei pescatori sono cambiati in risposta all’implementazione di un’area marina protetta; e
3) formulare raccomandazioni utili a migliorare la gestione delle aree marine protette esistenti e di quelle che verranno create in futuro.


Referente:

Sergio Vitale

Ricercatore

Mazara Del Vallo

SCOPRI DI PIÙ


Durata: Marzo 17, 2022 - Marzo 16, 2024


Budget: 449.420,00 €


Budget IRBIM: 19.949,00 €


Contatto: sergio.vitale@cnr.it


Temi di Ricerca:

TEAM

Luca Bolognini

Ricercatore

Ancona

Fabio Fiorentino

Dirigente di Ricerca

Mazara Del Vallo

Simona Franguelli

Collaboratore di Amministrazione

Ancona

Germana Garofalo

Ricercatore

Mazara Del Vallo

Mariangela Giglio

Funzionario di Amministrazione

Mazara Del Vallo

Valentina Lauria

Ricercatore

Mazara Del Vallo

Maria Puleo

Tecnologo

Mazara Del Vallo

Danilo Scannella

Ricercatore

Mazara Del Vallo

Giuseppe Scarcella

Primo Ricercatore

Ancona

Anna Nora Tassetti

Ricercatore

Ancona

Giuseppa Termine

Funzionario di Amministrazione

Mazara Del Vallo

Sergio Vitale

Ricercatore

Mazara Del Vallo

Progetti di Ricerca



Referente:
Ernesto Azzurro

Specie aliene invasive (IAS) e cambiamenti climatici richiedono lo sviluppo di nuove capacità per proteggere il capitale naturale e gestire la rapida trasformazione delle risorse naturali. Il progetto propone lo sviluppo di un approccio integrato e condiviso per lo studio della problematica. L’obiettivo sarà perseguito attraverso avanzamenti tecnici e tecnologici supportati da studi di settore per migliorare la gestione delle informazioni e l’utilizzo delle IAS come potenziale risorsa economica

Le attività di ricerca dell’Istituto vengono condotte nell’ambito di progetti di ricerca, sviluppo ed innovazione, sia di carattere nazionale che internazionale, a valere su programmi di finanziamento a regia regionale (POR FEAMPA - Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo Affari Marittimi Pesca e Acquacoltura e POR FESR - Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) o ministeriale (PRIN – Progetti di rilevante interesse nazionale, PNRA - Programma nazionale di ricerca in Antartide, PO FEAMPA - Programma Operativo Nazionale Fondo Europeo Affari Marittimi Pesca e Acquacoltura), programmi per la Cooperazione Territoriale Europea (Interreg), programmi di finanziamento diretto della Commissione Europea (Horizon2020 ed Horizon Europe, Life, JPI - Joint Programming Initiatives, ERA-NET Cofund) ed iniziative di collaborazione tematica gestite da organizzazioni internazionali quali, ad esempio, la FAO – GFCM (General Fisheries Commission for the Mediterranean). L’Istituto sviluppa anche progetti finanziati nell’ambito di collaborazioni con imprese private nei settori della blue economy nonché del trasferimento tecnologico e dei risultati della ricerca. I progetti di ricerca, prevalentemente di carattere collaborativo, vengono sviluppati attraverso un’ampia rete di partner che includono la maggiori Istituzioni di Ricerca ed Università italiane ed estere.

SCOPRI DI PIÙ
error: Content is protected !!